I Giustiniani si incontrano a Palermo

Venerdì 28 ottobre dalle ore 17:00 alle ore 22:30

(D a t a    a n n u l l a t a)

13987426_10209116015130138_420436626132806888_o

Presso la Chiesa di San Giorgio dei Genovesi di Palermo.

Programma

17:00 – visita della chiesa intorno al sepolcro di Vincenzo Moneglia Giustiniani
18:00 – conferenza sulle vicende dei Giustiniani di Sicilia (Genova, Liguria, Chio, istallazioni diverse in Sicilia, Regno delle Due Sicilie quindi legami con Napoli, Spagna, Danimarca, Bolivia, Filippine)
20:00 – Cena

Chiesa di San Giorgio dei Genovesi

Collocata in prossimità del porto della città, la chiesa è stata fatta edificare da ricchi mercanti genovesi su progetto di Giorgio Di Faccio. L’edifico che riprende i modelli architettonici tardo rinascimentali, custodisce al suo interno le sepolture di note famiglie genovesi tra le quali si ricorda quella di Vincenzo Moneglia Giustiniani, quella di Nicola Colombo, parente dello scopritore d’America e della pittrice cremonese Sofonisba Anguissola, sposata in seconde nozze con un ricco mercante genovese stabilitosi a Palermo. Notevoli anche i capolavori pittorici ivi presenti. Tra questi si sottolineano le  tre grandi pale d’altare di Jacopo.

La chiesa fu edificata tra il 1575 e il 1596 su una precedente chiesa dedicata a San Luca. L’edificio testimonia l’importanza economica raggiunta dai genovesi alla fine del XVI secolo. L’architettura esterna è in stile rinascimentale, mentre l’interno si divide in tre navate con cappelle laterali che ospitano i sepolcri delle famiglie genovesi di Palermo. Oggi la chiesa viene utilizzata come spazio espositivo per mostre temporanee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *